immagine bg interna

Von einer Arthrose in Hüfte oder auch Hüftgelenksarthrose spricht man, wenn das Hüftgelenk durch Abnutzung geschädigt oder zerstört ist.

Sie ist die häufigste Arthrose Form beim Menschen überhaupt. Neben diesem „normalen Hüftgelenksverschleiß“ ohne erkennbaren Auslöser gibt es verschiedenen Ursachen, die zu einer frühzeitigen Arthrose in Hüfte führen wie z.B. Übergewicht, Vorverletzungen, Vorerkrankungen oder eben altersbedingter Verschleiß. Entstehung einer Arthrose in Hüfte Meistens liegt ein Verschleiß oder ein Knorpelschaden anfangs zu Grunde und pastiglie per dimagrire. Im Laufe der Zeit kommt es dann an den Stellen wo die größte Druckbelastung auftritt, zu einer Freilegung der Knochenfläche. Die Knorpelschicht wird im Laufe der Zeit abgerieben und von Mal zu Mal dünner.

Sobald der Knochen an einer Stelle freigelegt ist, versucht er dem Schaden mit einer Verdichtung entgegenzutreten. Dadurch wird es aber noch schlimmer, das Gelenk verformt sich. Einmal beschädigt verbreitert sich die beschädigte Stelle schneller. Es kommt immer mehr zu Gelenkschmerzen, zu einer Einschränkung der Beweglichkeit. Das Gelenk wird steifer.

Jade

Sottotitolo: Joining innovative Approaches for the integration and Development of transnational knowledge of cluster policies related to independence of Elderly
Durata: 36 mesi (Febbraio 2011 – Gennaio 2014)
Programma di finanziamento: INTERREG IVC
Budget: € 2.819.904,00
Contributo UE richiesto: € 2.819.904,00
Aspetti di interesse:

Sviluppare e promuovere un’Agenda di Ricerca Comune e un Piano d’Azione Congiunto orientati sulle applicazioni di tecnologie di un Ambiente Intelligente nella vita di tutti i giorni sulla base delle necessità e bisogni di una popolazione anziana in salute.

Ruolo Regione Marche: Partner di progetto
Contatti Regionali: Anna Torelli - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ruolo Svim: Leader di Progetto
Contatti Svim: Ida Prosperi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Descrizione:

Il Progetto JADE si propone il rafforzamento del potenziale di ricerca presente nell’emergente distretto tecnologico marchigiano orientato sulle applicazioni di tecnologie di un Ambiente Intelligente nella vita di tutti i giorni sulla base delle necessità e bisogni di una popolazione anziana in salute: servizi di vita indipendente e teleassistenza.

Tali tecnologie comprendono la eHealth, permettendo l’applicazione di varie attività: teleconsulenze, trasferimento di dati, assistenza domestica telematica, telehealth e monitoraggio dei segni vitali, comunicazione interpersonale, assistenza remota e sostegno sociale.
Obiettivi principali del progetto sono:

  • Promuoverne la competitività a livello europeo e internazionale attraverso la sua specializzazione nella domotica e nelle tecnologie dell’abitare.
  • Entrare nella rete delle piattaforme europee dei cluster più innovativi e competitivi. 
  • Creare sinergie con altre fonti di finanziamento europee, nazionali e regionali a supporto dello stesso cluster.

Risultati attesi

  • Definizione di un’Agenda di ricerca comune, orientata dalle necessità della popolazione anziana, su nuovi temi-chiave di ricerca valutando l’emergente ambiente intelligente nell’assistenza, scienza e tecnologia sanitaria a casa;
  • Sviluppo di un Piano d’azione congiunto per migliorare l’efficacia e l’efficienza del coordinamento tra ricerca e politiche;
  • Rafforzare una cooperazione e delle collaborazioni scientifiche congiunte a livello transnazionale, legate ad un ambiente intelligente nei servizi per la salute per promuovere l’utilizzo di agende di ricerca integrate tra autorità regionali, enti di ricerca e comunità di imprese e migliorare così la loro capacità di ampliare la cooperazione nel cluster regionale e tra cluster transnazionali;
  • Sensibilizzare, condividere e diffondere la consapevolezza della conoscenza su importanti fondamenti, approcci ed esperienze comuni per ampliare lo sforzo della ricerca e della politica e migliorare l’integrazione tra gli attori economici, politici e di ricerca.

Target Group

Attori industriali, accademici e istituzionali dei 5 RDC coinvolti

Partners

  • Svim - Italia
  • Regione Marche - Italia
  • Inrca - Italia
  • Istituto Di Riabilitazione S.Stefano - Italia
  • Indesit - Italia
  • Elica - Italia
  • Spes - Italia
  • Itc - Italia
  • Nautes - Italia
  • E-Lios - Italia
  • Univpm - Italia
  • Unicam - Italia
  • Meccano - Italia
  • Cosmob - Italia
  • Asteria - Italia
  • Teuco-Guzzini - Italia
  • Atlc - Italia
  • Medic@Alps - Francia
  • Ujf Filiale - Francia
  • Mba Consulting - Francia
  • Cea - Francia
  • Sehta - Gran Bretagna
  • Culminatum Innovation - Finlandia
  • Aalto University - Finlandia
  • Laurea University - Finlandia
  • Digital Living Finland - Finlandia
  • Sabanci University - Turchia
  • Instanbul Metropolitan Municipality - Turchia
  • Tubitak - Turchia
  • Aileden Biri - Turchia
  • Eczacibasi Health - Turchia
  • Bilmed - Turchia
  • Vistek - Turchia
  • Birim - Turchia
  • Visiothink - Turchia

Cerca Progetti